Regione

 

La splendida Valle di Blenio, pur essendo a due passi dalla “Via delle genti” del San Gottardo, è rimasta un’isola di tranquillità e discrezione apprezzata da chi cerca un luogo per passare il tempo libero di un weekend o anche le proprie vacanze lontano dal frastuono e dagli affollamenti che caratterizzano oramai altre regioni di montagna ben più famose.

 

La Valle di Blenio non è infatti attraversata né da autostrade né da reti ferroviarie. L’unica via d’accesso alla Valle di Blenio per i veicoli motorizzati è la strada cantonale che passa da Biasca (a sud) oppure dal Passo del Lucomagno (a nord). Questa particolarità, se fino a qualche tempo fa era considerata unicamente come una scomodità, negli ultimi anni è diventata un valore aggiunto per la valle, poiché la natura e il paesaggio sono sempre di più in primo piano per il turista.

 

Come si può leggere sul portale Internet di “Blenio Turismo”, il locale ente per il turismo, “Blenio, la Valle del Sole, si estende da Biasca (301 msm) al Passo del Lucomagno (1916 msm). La valle è un ampio parco d'interesse naturalistico con un ricco patrimonio storico e culturale. Tra boschi e alti pascoli, una rete di sentieri di 500 km ben segnalata guida gli escursionisti alla scoperta di cime maestose come l'Adula (3402 msm), la vetta più alta del Ticino, oppure ad antichi passi pedonali come il Passo della Greina, del Lucomagno, del Nara. Vi sono pure itinerari di fondo valle facili e percorribili quasi tutto l'anno. Per l’alloggio e l'ospitalità, la scelta varia da piccoli e accoglienti alberghi e ristoranti a tipici rustici e case di vacanza”.

 

L’obiettivo di BlenioBike è fare in modo che tutti i turisti che amano la Mountain Bike, dai bambini agli adulti, dalle famiglie agli sportivi più preparati, possano scoprire, attraverso i vari percorsi di questo portale, la Valle di Blenio con il suo paesaggio meraviglioso, i palazzi storici, le chiese, i grotti tipici, le baite, e che possano godere della Natura e della cucina tipica vallerana.

version 1.2 | 2012-2015© Associazione BlenioBike & design © cber.ch